fbpx

Estensimetro a corda vibrante ECV-SA/CLS

Disponibile per la vendita COSA FA

L’estensimetro a corda vibrante ECV consente di rilevare le deformazioni in elementi strutturali come ad esempio: pali di fondazione, solette, diaframmi, paratie, dighe, rivestimenti gallerie o più in generale su strutture portanti.

Questo estensimetro può lavorare indifferentemente sia a trazione che a compressione ed essendo a tenuta stagna, può essere applicato esternamente a strutture metalliche sollecitate oppure annegato in getti di calcestruzzo per le misure delle sollecitazioni.

PUNTI DI FORZA
  • Affidabilità anche per monitoraggi prolungati nel tempo;
  • Elevata accuratezza e risoluzione;
  • Termistore integrato;
  • Grado di protezione IP68;
  • Resistente alle sovratensioni;
  • Possibilità di trasmettere il segnale anche su lunghe distanze (immunità ai disturbi EM esterni);
DESCRIZIONE

Gli estensimetri a corda vibrante presentano al loro interno una corda d’acciaio tesa tra due dischi. Le estremità della corda sono ancorate in modo da assicurare un’eccellente stabilità a lungo termine.

Una bobina elettromagnetica (separabile dal sensore) collocata in prossimità della corda, induce delle vibrazioni che sono poi convertite in segnali elettrici la cui frequenza è inversamente proporzionale alla lunghezza della corda. Le variazioni della lunghezza della corda, dovute al carico o deformazione cui è soggetto l’elemento della struttura in esame, modificano la frequenza del segnale la cui misurazione, espressa in microstrain (µε) o altre unità di misura disponibili, avviene tramite una centralina di lettura digitale.

La deformazione è quindi legata alle variazioni di frequenza di risonanza della corda vibrante, frequenza che viene poi rilevata mediante un’unità di lettura/acquisizione, pertanto le variazioni della lunghezza, resistenza o temperatura del cavo di 

collegamento hanno un effetto trascurabile sul segnale, consentendo di aumentare le lunghezze dei cavi che vanno dal trasduttore all’unità di lettura/acquisizione. 

Questi estensimetri sono disponibili nei due modelli:

  • SA: Estensimetro a saldare;
  • CLS: Estensimetro ad annegare;

Entrambi i modelli sono a tenuta stagna con grado di protezione IP68, realizzati interamente in acciaio inossidabile e presentano una fascetta termoindurente a protezione del terminale esterno.

La lettura dei dati può avvenire anche con sistemi automatici di acquisizione dati multicanale, con possibilità di gestione remota, progettati per realizzare monitoraggi a lungo termine.

Compatibile per collegamento diretto su acquisitori Boviar della serie “DAS”, la fornitura del sensore ECV prevede come standard 1 metro di cavo multipolare a poli liberi ed un foglio tecnico di calibrazione.

Disponibile a richiesta anche con dimensioni, campi di misura, risoluzione e accuratezza diversa (con sovrapprezzo).

DOTAZIONE
  • Coppia di blocchetti per barrette a saldare (ECV-SA);
  • Dima di montaggio per blocchetti (ECV-SA);
  • Cavo elettrico da un 1 metro;
  • Foglio tecnico di calibrazione;
OPZIONI
  • Disponibile a richiesta anche con dimensioni, campi di misura, risoluzione e accuratezza diversa (con sovrapprezzo);
  • Cavo di collegamento standard da 1 m, ma disponibile anche con altre lunghezze su richiesta (con sovrapprezzo);
APPLICAZIONI

Monitoraggio delle deformazioni e stati tensionali in elementi strutturali come ad esempio: pali di fondazione, solette, diaframmi, paratie, dighe, rivestimenti gallerie o più in generale su strutture portanti.

Condividi su:

Progetti correlati

Richiedi Maggiori Info




Resta Aggiornato sulle ultime novità.
Iscriviti alla Newsletter